Anche se a questo punto lo sapete già, è giusto dire che phpMyAdmin è sicuramente il tool dbms open  source più diffuso del pianeta, sia per l’utilizzo con MySQL che con MariaDB. Usare una interfaccia web per gestire il nostro database (comprese le operazioni di manutenzione) è davvero comodo.

In questo breve tutorial, vedremo come aggiungere phpMyAdmin a Laravel Sail, che non lo include automaticamente. Senza di esso, dovremmo utilizzare un tool esterno (come MySQL Workbench o simili) che oltre ad essere – probabilmente – più scomodo, non è “portabile”, quindi dovremmo installarlo ogni volta che cambieremo ambiente di sviluppo. Aggiungendolo a Docker Compose, invece, viaggerà assieme a Laravel Sail e verrà installato (e configurato) in automatico.

Vediamo come fare. Apriamo il file docker-compose.yml che troviamo nella root del nostro progetto. Aggiungiamo il nodo phpmyadmin in coda agli altri:

phpmyadmin:
  image: 'phpmyadmin:latest'
  ports:
    - 8080:80
  networks:
    - sail
  environment:
    - PMA_ARBITRARY=1

L’ultimo passo, è aggiungere, tra le dipendenze il nodo phpmyadmin appena aggiunto:

...
depends_on:
- mysql
- redis
- minio
- phpmyadmin
...

A questo punto salviamo e procediamo a lanciare il comando sail up “come al solito”:

sail up

A questo punto phpmyadmin è stato installato e potremo accedervi all’indirizzo http://localhost:8080:

Dovremo inserire mysql come server ed utilizzare le credenziali contenute nel nostro file .env nella root del progetto. Di default sail e password.

È tutto, adesso potremo gestire con estrema semplicità il database del nostro progetto.